Compagnia Teatrale Fubinese

BIOGRAFIA

Compagnia Teatrale Fubinese

La Compagnia teatrale fubinese nasce a Fubine (Alessandria) nel 1981, ma si costituisce legalmente solo nell’autunno del 2000, con Massimo Bosia presidente. Inizialmente si dedica a testi dialettali (autoprodotti), nel tentativo di mantenere vivo il vernacolo e di avvicinare a questo anche le ‘nuove generazioni’, senza trascurare la comicità, una caratteristica peculiare del sodalizio. Così vengono portate sulla scena situazioni tipiche dei paesi del Monferrato, con protagonisti, ad esempio, lo zio emigrato che ha fatto fortuna in America, oppure il sensale di matrimoni, personaggi questi veramente esistiti nelle piccole realtà locali. Col tempo, la Compagnia diventa più versatile, complice anche un ringiovanimento dell’organico.

Dagli anni Novanta sono portate in palcoscenico, tra l’altro, commedie brillanti di Massimo Brusasco.

Dal 1997 organizza la rassegna teatrale “Fubine ridens”,. Nel luglio 2001 ha promosso la festa del ventennale, un concorso umoristico-letterario e portato il teatro nelle scuole, allestendo anche una commedia con giovani attori esordienti. Il repertorio è molto ampio: comprende ora spettacoli di cabaret, commedie dialettali e in lingua. Grazie a questa attività, la Compagnia si è fatta conoscere in tutta la provincia di Alessandria, dove si esibisce abitualmente, e non solo.

Nel corso degli anni ha anche promosso e sostenuto importanti iniziative a scopo benefico.

La prossima produzione è la commedia di Massimo Brusasco “Il paradiso del procione”, che debutterà nella primavera del 2016.

Attualmente, la Compagnia propone la commedia “L’incidente” di Luigi Lunari e gli spettacoli di cabaret “Minestrone con le cotiche” e “Lo sbarco sulla Duna”, con il trio Valter Ego.

 

L’incidente

commedia di Luigi Lunari
regia di Massimo Brusasco

con: Maurizio Ferrari, Massimo Brusasco, Anna Cioffi, Doriana Bellinaso, Daniela Buzio, Cesare Langosco, Franca Reposio, Angelo Balestrero, Marina Roncati, Massimo Bosia

TRAMA
Tutto comincia con un elastico che si rompe e le mutande di pizzo della signora Martelli che cadono, durante la festa della banca in cui lavora il marito. Si tratta semplicemente di un incidente, peraltro di poco conto. Ma, attorno a questo, maturano fantasie, illazioni, pettegolezzi, rabbia, curiosità in cui protagonisti sono persone di dubbia moralità che faticano a nascondere il peggior difetto degli uomini: l’utilitarismo. Una serie di bugie e un paio di contrattempi contribuiscono ad arricchire lo spettacolo che raggiunge il culmine quando, per soddisfare le voglie del direttore, l’inetto impiegato Martelli organizza un festino con due donne dalla discutibile reputazione.

NOTE

Luigi Lunari ci racconta la società di qualche anno addietro, ma gli umani vizi sono decisamente attuali. Con una prosa impeccabile, l’autore mette a nudo una schiera di approfittatori, cercando di farci capire quanto gli uomini siano vulnerabili, ridicoli e disposti a tutto per appagare i propri desideri. Si ride molto, ma si dovrebbe anche riflettere. Lo farà ancor più chi meglio saprà individuare, nelle pieghe della commedia, qualcosa di se stesso. In caso contrario, resteranno sane risate, comunque utili al morale.

VIDEO

CONTATTI

COMPAGNIA TEATRALE FUBINESE
Telefono: 0131 778461| E-Mail: info@massimobrusasco.it | Sito web: www.massimobrusasco.it

Related Posts